Home > Blog > Synesthesia e Terracom: un’innovativa soluzione IoT per le Smart Cities

Synesthesia e Terracom: un’innovativa soluzione IoT per le Smart Cities



Un tasso di crescita del 32% e un giro di affari di 3,7 miliardi di euro*. Sono questi i numeri del mercato dell’IoT in Italia, numeri che confermano come anche il nostro paese sia ormai entrato nel vivo della digital transformation.

In Synesthesia ci occupiamo da tempo di Internet of Things, e crediamo fermamente nelle possibilità di intercomunicazione intelligente tra gli oggetti.
Lavoriamo negli ambiti della domotica, dell’industria 4.0 e di molti altri settori. Tra questi, Smart Cities e mobilità intelligente sono sicuramente estremamente affascinanti, e siamo certi che saranno traino e volano di grande innovazione da qui ai prossimi anni.

E’ sulla base di queste riflessioni che abbiamo subito colto la possibilità di diventare partner di Terracom, società greca di servizi IoT e sistemi di sicurezza, per lo sviluppo di un progetto europeo di ricerca volto a migliorare la viabilità nelle Smart Cities.

L’obiettivo è quello di monitorare a livello statistico il traffico su 3 città europee (Torino, Barcellona e Berlino) per individuare aree critiche in base a giorni, orari e condizioni meteorologiche così che la pubblica amministrazione possa intervenire.

La raccolta dei dati avverrà tramite Spotypal, un piccolo dispositivo anti-smarrimento, che i partecipanti dovranno collocare in auto e collegare tramite Bluetooth al proprio smartphone. In questo modo Spotypal sarà in grado di tracciare gli spostamenti degli utenti e inviarli in forma anonima per l’analisi.

“Abbiamo da subito colto con entusiasmo questo progetto nel quale crediamo molto - afferma Francesco Ronchi, CEO di Synesthesia - L’obiettivo è anche quello di mostrare l'interoperabilità nelle Smart City per la quale l’IoT è un elemento fondamentale. In questo contesto,supportiamo Terracom aiutandoli ad ampliare la propria rete di contatti con istituzioni presenti sul territorio e incentivando l’adesione al progetto da parte dei nostri sviluppatori”.

Konstantinos Kalampokis, Business Development Manager di Terracom aggiunge “Promuoviamo lo sviluppo di servizi di IoT che abbiano un impatto positivo sulla vita dei cittadini. Attraverso la nostra partecipazione al progetto BiG IoT, miriamo a misurare il traffico nella città di Torino al fine di identificare aree con forti congestioni e blocchi di traffico. In tal senso, siamo davvero entusiasti e grati di avere a bordo il team di Synesthesia che ci aiuta a raggiungere il nostro obiettivo”.

La fase di ricerca durerà in totale 5 mesi (fino a fine novembre) al termine della quale i partecipanti potranno tenere e continuare ad utilizzare Spotypal sfruttando appieno tutte le funzioni, tra cui:

- ricerca bidirezionale per trovare l’oggetto smarrito

- tasto SOS per mandare la propria posizione GPS a persone predefinite

- creazione di elenchi e sveglia attivabile direttamente dall’app dello smartphone

- sistema di Crowd-finding che permette di localizzare l’oggetto perso tramite dispositivi Spotypal di altri utenti


Per partecipare al progetto e ricevere gratuitamente Spotypal sarà sufficiente iscriversi su https://www.spotypal.com/apply-to-reduce-traffic-in-Turin

 

*Fonte: Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano